Taranto F.c. News

Punto D/H: Passiatore, 'Domenica al Taranto era evidente l'assenza di un finalizzatore'

L'allenatore a Tutto Sport Taranto: 'E' ancora difficile dare giudizi, aspettiamo almeno altre tre partite'

30.09.2020 12:07

 

DI ALESSIO PETRALLA

Un girone difficile quello H secondo l’ex tecnico di Taranto e Monopoli, Francesco Passiatore che, a Tutto Sport Taranto, ne traccia un punto completo: “Sicuramente, quello H, è un campionato difficile composto da tante formazioni ben attrezzate. Qui le partite spesso sono molto dinamiche e fisiche. Per tracciare un punto ancora più preciso dovrà passare qualche altra giornata in modo che le squadre abbiano trovato una quadratura”.

LA PRIMA GIORNATA: “I risultati incassati da Bitonto e Picerno ci possono anche stare visto che sono squadre attrezzate ma che vivono un periodo di assestamento dopo la retrocessione estiva. Nel complesso i pronostici sono stati rispettati fatta eccezione della vittoria della Puteolana sul Fasano. Giocare in Campania, però, è sempre difficile. Tra tre, quattro giornate si inizierà a delineare la situazione”.

IL TARANTO: “Dare un giudizio ora è difficile. Domenica scorsa, in terra lucana, mancavano gli attaccanti titolari e senza gol nel calcio, ovviamente, non si vince. Al di la della buonissima prova di Serafino era evidente l’assenza di un finalizzatore. Nelle prime partite, inoltre, è difficile vedere il reale valore di una formazione. Ci sono i carichi di lavoro e il mercato è ancora aperto. I ritmi, in generale, sono ancora bassi”.

IL BITONTO: “Domenica, per la seconda giornata di campionato, il Taranto ospiterà il Bitonto di Ragno che è una squadra forte sulla carta ma che domenica, con la Fidelis Andria, non ha avuto a disposizione delle pedine che con ii rossoblù, molto probabilmente, ritroverà. Match difficile per gli ionici che devono puntare alla ancora non quadratura del team neroverde. Si tratta di una partita dai tanti ex in cui l’aspetto ambientale potrebbe dire la sua”.

LE FAVORITE: “Dopo le prime di campionato si inizia a creare una griglia. Il Picerno e il Bitonto devono cercare di non perdere troppo terreno nelle prossime tre partite in modo da non restare indietro e restare aggrappate al gruppo di testa. I lucani hanno preso anche Iadaresta che può essere una pedina importantissima. Lo stesso a Taranto in cui se si riuscisse a trovare un pizzico d’entusiasmo si potrebbero fare cose importanti. In primis, tra tutte, vedo il Casarano. In terza linea Cerignola e Altamura che possono puntare ai play off”.

Commenti

Eccellenza Pugliese 2020/21
Medita Festival, Premio dei Due Mari 2020 ad Amii Stewart