Tennis

GIUSEPPE TRESCA VINCE IL 6° OPEN DI TENNIS "CITTA' DI TARANTO"

30.05.2019 08:40

Un successo meritato, una vittoria a sorpresa. Giuseppe Tresca, testa di serie numero 2, ha vinto la sesta edizione del Torneo Open di tennis "Città di Taranto". Il portacolori della Simmen Barletta, categoria 2.3, si è aggiudicato la finale battendo il favorito e numero 1 del seeding, l’argentino Valentin Florez (categoria 2.2, Circolo Tennis Bari) con il punteggio di 6-2, 7-6 (3).

Florez, vincitore nel 2015, perde così la seconda finale consecutiva dopo quella dello scorso anno, in cui è stato sconfitto dal connazionale Francisco Bahamonde.

E’ stata una finale appassionante, anche se tutti prevedevano un approdo al terzo set. Tresca, giocatore di grande temperamento, solido da fondo campo e implacabile nel dritto lungolinea, ha sorpreso nel primo set un Florez insolitamente falloso e nervoso, decisamente sotto tono rispetto alle gare precedenti del torneo. Decisivo il break del barlettano nel quarto gioco, che gli ha permesso di volare sul 3-1, e poi sul 4-1, fino al conclusivo 6-2.

La seconda partita è rimasta in equilibrio fino alla fine: è risultato decisivo il tie-break, con Tresca subito in vantaggio per 3-0 con un doppio mini-break. Florez ha tentato di riavvicinarsi portandosi sul 5-3 ma è stato proprio un dritto sbagliato dal giocatore sudamericano, forse fiaccato dal doppio sforzo della giornata (semifinale nel pomeriggio, finale di sera), a chiudere l’incontro sul 7-3.

Al termine del match, seguito da un pubblico folto e appassionato, I vincitori sono stati premiati dal presidente del CT Taranto, Francesco De Marzo, dal direttore del torneo Giantommaso Rossano, dal direttore della Scuola Tennis del Circolo, Daniele Ceraudo, dal segretario regionale della Federtennis e vicepresidente del Circolo, Enzo Sferra, dal delegato provinciale del Coni, Michelangelo Giusti, dal consigliere comunale Vincenzo Di Gregorio e dall’assessore comunale allo Sport, Fabiano Marti.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il direttore sportivo del CT Taranto, Davide Maggiore e il responsabile marketing Luigi Capilli. Festa anche per gli altri vincitori dei tabelloni “minori”: nella categoria NC ha trionfato Mauro Capita (CT Taranto) che ha battuto Vito Rossini (CT Grottaglie); il torneo di 4^ categoria è stato vinto da Ugo Leo (CT Taranto) su Andrea Carrano (Gareden 77); nella 3^ categoria successo per Francesco Migliano (CT Rende) su Massino Chiericoni

(Garden 77); si è aggiudicata, infine, il torneo femminile di 3^ categoria Marina Narciso (Circolo Tennis Taranto) che ha sconfitto nel “derby” Deborah Picci (Circolo Tennis Taranto) con lo score di 4-6, 6-4, 7-5 dopo oltre due ore di gioco. Riconoscimenti anche per il giudice arbitro Franco Sferra e per l’arbitro di sedia Giambattista de Giovanni.

Grande la soddisfazione del presidente del CT Tennis, Francesco De Marzo: «La finale – racconta – è stata bellissima, ma appena finisce si comincia già a pensare al futuro. Il torneo è una festa che coinvolge tutti i soci, gli atleti, gli appassionati: noi vogliamo rendere questo evento sempre più grande e importante per l’intera città. Ci vediamo l’anno prossimo sperando di innalzare ulteriormente il montepremi e di far partecipare giocatori sempre più forti».

L’assessore Marti sottolinea: «Il Circolo Tennis è una realtà importante per Taranto. Quest’anno siamo già stati vicini agli organizzatori grazie al consigliere comunale Di Gregorio. Per l’anno prossimo ci è già stata strappata la promessa di stanziare un piccolo contributo affinché la competizione diventi ancora più prestigiosa e importante. Anche in vista della possibile aggiudicazione dei Giochi del Mediterraneo».

La parola, ovviamente, passa anche al vincitore, Giuseppe Tresca. «Sono molto contento di aver giocato la finale al meglio contro un avversario davvero forte. E’ stata una giornata molto impegnativa sotto il profilo fisico: il primo set è scivolato via facile, nel secondo sono stato bravo a sfruttare al meglio i passaggi a vuoto dell’avversario. A Taranto mi sono trovato benissimo, era la prima volta che giocavo qui: di sicuro tornerò anche il prossimo anno».

Il montepremi dell'edizione 2019 è stato di 2500 euro

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Campioni nel Salento, al via la sesta edizione