News CT

“Kyma 4.0”, l’amministrazione Melucci presenta il compattatore a energia solare

26.10.2020 15:24

È stato presentato e posizionato questa mattina in via Garibaldi, in Città Vecchia, il nuovo compattatore fotovoltaico di Kyma Ambiente. L'azienda partecipata del Comune di Taranto guarda al futuro, con un presente sempre più sostenibile, sfruttando l'energia rinnovabile anche nella gestione dei rifiuti.

“Energia rinnovabile per un mondo sostenibile” è lo slogan ben visibile sulle fiancate del compattatore che servirà quelle zone della città dove eventi o necessità particolari richiedono un potenziamento del servizio.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco Rinaldo Melucci, il presidente di Kyma Ambiente  Giampiero Mancarelli , l’assessore alle Società Partecipate e all’Ambiente Paolo Castronovi  e il vicepresidente dell’azienda produttrice Esa Giorgia Iasoni.

«Stiamo sperimentando forme innovative per andare verso il ciclo chiuso dei rifiuti – le parole del sindaco –, perché i cittadini vanno anche stimolati con soluzioni originali rispetto alla corretta gestione dei rifiuti. Ringraziamo l’azienda produttrice per averci fornito in comodato il compattatore, ricoperto da pannelli fotovoltaici che sono anche un chiaro messaggio della nostra volontà di sostenere i processi di economia circolare. Sono certo che la risposta dei cittadini sarà ottima: il Covid ci sta insegnando a cambiare stile di vita, prospettive, noi offriamo modalità e strumenti per farlo invitando i cittadini a differenziare. Siamo partiti in Città Vecchia, nel quartiere Tamburi, e molti non credevano in questa scommessa. Le menzioni ricevute a livello nazionale ci dicono, invece, che al netto delle difficoltà che vive ogni start up, andiamo nella direzione giusta».

L’autonomia energetica è tra le caratteristiche più importanti del compattatore fotovoltaico “Esa k-solar”. I pannelli fotovoltaici posizionati sul tetto lo rendono autonomo e i sensori volumetrici (12 metri cubi la sua capienza) consentono la razionalizzazione delle operazioni di svuotamento. «Dopo Città Vecchia – ha spiegato l’assessore Castronovi –, dove farà da supporto alla raccolta differenziata già attiva accogliendo la frazione “multimateriale” (plastica, metallo, carta e cartoni), sarà impiegato di volta in volta in altre zone della città».

«Siamo orgogliosi – ha dichiarato il presidente Mancarelli –, perché siamo i primi nel Sud Italia ad aver installato questo compattatore fotovoltaico. Con l'intuizione del sindaco Melucci e il supporto dell'assessore Castronovi, Kyma Ambiente e la città fanno un passo in avanti nel futuro per migliorare ancora sul piano della raccolta differenziata».

Commenti

Melucci: «Subito i ristori alle imprese e task force per le scuole, rimbocchiamoci le maniche»
Serie D, la LND chiede alle società se proseguire o fermarsi per un mese