Settori Giovanili

Bruno: "La priorità dei Giovani Rossoblu? Lo star bene di bambini e famiglie"

Il presidente dell'importante scuola calcio tarantina sottolinea: "Il benessere di tesserati e genitori è ciò su cui puntiamo ogni giorno. Come migliorare? Prendere d'esempio grandi uomini di sport come Tommaso Latorre"

09.10.2019 23:27

Il presidente dei Giovani Rossoblu Rocco BrunoContinuano senza sosta gli allenamenti in casa Giovani Rossoblu.

Numeri da record per l'importante scuola calcio tarantina con sede al Centro Sportivo "San Nunzio Sulprizio" e genitori e soprattutto bambini più che soddisfatti di quest'inizio di stagione, come sottolinea il presidente Rocco Bruno: "E' quello su cui puntiamo ogni anno: il benessere di tesserati e genitori. Vedere i loro volti soddisfatti è per noi motivo d'orgoglio".

Per il massimo dirigente, però, si può ancora migliorare: "Sono più che soddisfatto di tutti i componenti della nostra grande famiglia, ma c'è sempre qualcosa di apprendere. Mi viene in mente l'esempio di Tommaso Latorre, grande uomo di sport scomparso qualche giorno fa: bisogna prendere esempio da persone come lui, che hanno sacrificato la loro vita per i giovani nello sport. Nel nostro mondo era un punto di riferimento".

 

Commenti

Francesco Morrone in cerca del tricolore
Diavoli Rossi: Stasi, 'Il gruppo è ancora un cantiere'