A.S.D. Martina

Martina: Mercato, colpo dal Brindisi per Pizzulli

30.07.2020 14:26

Come già anticipato da TST in casa Martina è ufficiale l'arrivo di Dino Marino che commenta così : “Martina è una piazza importante che ha visto il calcio vero, dunque sono contento di essere in biancoazzurro”.
Il Martina Calcio 1947 prende forma: in biancoazzurro un esperto centrocampista DINO MARINO (Nazionalità Italia,nato a Napoli il 23-05-1985)

Una importante storia di esperienza e professionalità lo precede e lo porta alla firma con il Martina Calcio 1947.

Dino Marino, 35 anni, figlio di Raimondo, ex calciatore e per diversi anni tecnico delle giovanili del Lecce, cresciuto nel Lecce passerà poi per tre anni in INTER FC tra Primavera e miglior giocatore d’Italia, sino all’approdo in prima squadra con 4 presenze e la coppa Italia in nerazzurro nel 2005.  La sua esperienza di calciatore vanta un lungo percorso calcistico tra le file di squadre di B, C1, C2 e serie D nel FC Francavilla e ultima come capitano del Brindisi FC.

“la scelta è stata fatta principalmente per la validità del progetto, avevo altre richieste ma ho creduto nella serietà della società di Lacarbonara e Soldano orientati a fare grandi cose a lungo termine per il calcio Martinese, oltre al fatto che Martina è una piazza importante che ha visto il calcio vero e del Mister Pizzulli si dicono grandi cose, dunque sono contento di essere in biancoazzurro.
Sarà un campionato impegnativo viste le avversarie, il mio obiettivo è far bene, dare il massimo per la squadra, per lo sport calcio martinese e spero di restare a lungo qui a Martina"

Mercato sempre in grande fermento in casa Martina. In stretta collaborazione con il nuovo tecnico Massimo Pizzulli, la dirigenza biancoazzurra sta scandagliando il mercato per completare l’organico della prima squadra.

Gli ingaggi ovviamente non finiranno qui.
Seguiteci: un nuovo Martina Calcio sta nascendo!

Commenti

Coronvirus: Il bollettino della Puglia del 30 luglio. 2441 test e 3 positivi nel leccese
Rainbow Volley Crispiano, si torna a schiacciare. La serie C è salva