Tst Eventi

15 marzo: Gianni Maroccolo & Andrea Chimenti in “L’era dell’ippopotamo bianco” – Parole e note fuori dallo stagno della musica

15.02.2018 01:25

gianni maroccolo: Basso Elettrico
Andrea Chimenti: Tastiere, Chitarra, Voce
Marco Olivotto: conduttore/moderatore

Ticket euro 12 in prevendita disponibili presso:
A casa di Archita – Fabrizio Iurlano – 3932204680
AFO 6 – Giovanni Raimondi – 3357627325
Aguaraja Park – viale Jonio, 370 – San Vito (TA)
ARTESIA, Servizi per l’ Arte e lo Spettacolo di Ciro Merode – 3384273389
Bright Sound Studio – via Beato Angelico, 9 – Talsano (TA)
MELT Eventi – Giuseppe Internò – 3388524409
Vinyl Zone Shop – via Anfiteatro, 67 (TA)

Prevendite on line: https://goo.gl/UgxmQj

 

ATTENZIONE: Disponibili 300 posti non numerati. Eventuali biglietti residui saranno reperibili al botteghino la sera dell’evento

Dopo l’era del cinghiale bianco cantata da Battiato, quella dell’ippopotamo: un animale che ama rivoltarsi beatamente nel fango. Fuor di metafora, il fango è l’acqua stagnante della cultura contemporanea, in cui sembrano smorzarsi impeti e idee.

Gianni Maroccolo e Andrea Chimenti sono personalità storiche del rock italiano che da sempre hanno evitato mode e tendenze, in favore della qualità e della musica “altra”. Negli ultimi due anni, Andrea Chimenti ha prestato la sua straordinaria voce alla versione live dell’album “vdb23 / nulla è andato perso”, realizzato nel 2013 da Gianni Maroccolo con Claudio Rocchi.

I due artisti e amici si ritrovano in forma inedita assieme su un palco per dichiararsi “non-ippopotami”, in una serata basata su parole e note: parole (stimolate e organizzate da Marco Olivotto) per narrare un segmento irripetibile di storia della musica degli ultimi trent’anni; note per lasciare che la musica stessa si snodi
attraverso alcuni brani “a sorpresa” che verranno eseguiti dal vivo in forma intima e principalmente acustica.

I brani sono tratti dal repertorio dei progetti storici dei due
artisti (Litfiba, CSI, PGR, progetti solisti), senza uno schema preciso e con qualche incursione in repertori altrui. Gianni e Andrea dialogheranno tra loro e con il pubblico, in un momento di verità e condivisione dello spirito di un’epoca artistica che ancora
non accenna a tramontare e conserva immutato il fascino degli esordi.

L’evento di Taranto si inserisce in un mini tour di sole quattro date. La città bimare, dopo anni di assenza dai tour di artisti di fama, torna ad essere un attracco sicuro per la musica italiana di qualità. Appassionati da Napoli in giù dello stivale, vi aspettiamo giovedì 15 marzo al teatro TaTà

Evento realizzato da
Artesia di Ciro Merode – Cinzella Festival – Fabrizio Iurlano
Isola che Vogliamo – MELT Eventi – Taranto Capitale – del Rock?

Commenti

23-24-25 febbraio: “L’arte della scherma al servizio delle arti” col grande Massimo Cimaglia
Mirko Sarli promosso, sarà l'allenatore della prima squadra del Sava