Taranto F.c. News

Finale Play off, Audace Cerignola – Taranto: 5-1. Gli ofantini dominano, ionici rinunciatari e rassegnati

I rossoblu mai in partita, gli uomini di Bitetto travolgenti

19.05.2019 18:37

A cura di Enrico Losito

 

Il Cerignola vince la finale play off del girone H battendo un Taranto troppo arrendevole e mai davvero in partita. Gli ofantini dominano la partita già dagli albori mettendo alle corde gli uomini di Panarelli che raramente riescono ad affacciarsi fuori dalla propria metà campo. A spezzare gli equilibri ci pensa Russo al 33' del primo tempo. Nella ripresa Loiodice e Foggia chiudono la contesa. Il Taranto ha un sussulto d'orgoglio al 21' con l'eurogol di D'Agostino che edulcora la “pillola” per i rossoblu. I ragazzi di Bitetto, però, sono inarrestabili e griffano altre due reti con Loiodice e Russo. A fine partita chiarimento tra i cento delusi tifosi rossoblu e i calciatori del Taranto.

 

Cronaca. Il Taranto si schiera con il 3-5-2 privo degli infortunati Pellegrino, Marsili, Esposito e Oggiano. I rossoblu si presentano con: Antonino in porta; in difesa Lanzolla, Di Bari e Ferrara; a centrocampo i due mediani Pelliccia, Massimo, Manzo, Di Senso e Carullo; in attacco D'agostino e Croce. Dall'altra parte il Cerignola modulato con il 3-5-2: in attacco il tandem Foggia-Lattanzio.

 

Inizio di studio tra le due squadre, la prima opportunità è per il Cerignola: al 10' rovesciata di Longo che colpisce la parte superiore della traversa prima di terminare sul fondo. Al 11' padroni di casa vicini alla rete: Loiodice crossa dal fondo per il colpo di testa di Longo, Antonino vola alla sua destra e salva la porta. Al 33' il Cerignola passa in vantaggio: diagonale di Lattanzio dal limite, Antonino si distende e respinge ma sulla sfera si avventa Russo che mette in rete 1-0. Il Taranto prova a scuotersi: al 39' Pelliccia la mette in mezzo dalla destra per il colpo di testa di Croce con la palla abbondantemente oltre la traversa. Al 42' Abbagnale si salva in corner su una violenta conclusione di Lanzolla dalla distanza. Il primo tempo finisce con il vantaggio del Cerignola per 1-0.

 

Il Taranto parte in attacco nella ripresa. Al 7' doppio cambio per gli ionici: Favetta e Bonavolontà al posto di Massimo e Pelliccia. Al 9' il Cerignola raddoppia: Loiodice furoreggia in area rossoblu e con un tiro preciso supera Antonino per il 2-0. Al 15' viene espulso per proteste l'allenatore rossoblu Panarelli. Al 19' il Cerignola chiude il match grazie ad un assolo di Foggia che entra in area e batte Antonino per il 3-0. Il Taranto ha una reazione d'orgoglio al 21': il sinistro dal limite di D'Agostino si infila alla sinistra di Abagnale. Al 23' terzo cambio per gli ionici: Salatino avvicenda Carullo. Al 27' occasione per il Taranto: D'Agostino dalla sinistra la mette in mezzo per Favetta che da buona posizione calcia di poco al lato. Al 28' azione individuale di Loiodice, il quale con un preciso diagonale supera Antonino. Al 30' primo cambio per il Cerignola: Alessio Esposito per Di Cecco. Al 32' altro cambio per i rossoblu: Guadagno per Ferrara. Al 35' il Taranto ci prova dalla distanza: il destro di Bonavolontà finisce di poco oltre la traversa. Al 36' nuovo cambio per il Cerignola: Foggia cede il posto a Marotta. Al 37' nel Taranto ultima sostituzione: Roberti prende il posto di Croce, mentre nelle file ofantine Vitofrancesco per Longo. Al 40' mister Bitetto avvicenda Loiodice con Pollidori. Al 42' ingenuità difensiva dei rossoblu: Salatino sbaglia il rinvio, Russo recupera la palla e infila l'angolo alla destra di Antonino. Al 45' sostituzione per il Cerignola: Abruzzese cede il posto a Carannante. Finisce 5-1 per il Cerignola che vince la finale play off del girone.

 

Nelle dichiarazioni post gara il presidente ionico Giove ha dichiarato che i rossoblu non ripartiranno la prossima stagione da mister Panarelli ma da un allenatore vincente ed esperto. L'identikit riporta al nome di Nicola Ragno: contrattualizzato con il Potenza fino al prossimo 30 giugno. Il tecnico era presente domenica scorsa allo Iacovone in occasione della semifinale play off Taranto-Bitonto.

 

AUDACE CERIGNOLA (3-5-2): Abagnale; Cascione, Abruzzese (45' s.t. Carannante) , Allegrini; Russo, Loiodice (40' s.t. Pollidori), Di Cecco (30' s.t. Esposito), Longo (37' s.t. Vitofrancesco), Ingrosso; Foggia (36' s.t. Marotta), Lattanzio. A disposizione: Cappa, Tedone, De Cristofaro, Amabile, Carannante. All. Bitetto

 

TARANTO (3-5-2): Antonino; Lanzolla, Di Bari, Ferrara (32' s.t. Guadagno); Pelliccia (7' s.t. Bonavolontà), Massimo (7' s.t. Favetta), Manzo, Di Senso, Carullo (23' s.t. Salatino); D'Agostino, Croce (37' s.t. Roberti). A disposizione: Martinese, Marsili, Bova, Menna. All. Panarelli.

 

Arbitro: Giaccaglia di Jesi (ass.ti Moroni di Treviglio – Fele di Nuoro)

 

Marcatori: 33' p.t. Russo ( C), 9' s.t. Loiodice (C ), 19' s.t. Foggia (C ), 21' s.t. D'Agostino (T), 28' s.t. Loiodice (C ), 42' s.t. Russo (C )

 

Ammoniti: Lattanzio per il Cerignola; Massimo, Di Bari, Manzo per il Taranto

 

Angoli: 4-4

 

Spettatori: 5.000 (100 ospiti)

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Taranto, Panarelli: "Non mi dimenticherò mai una roba del genere. Mi scuso con la città"