Altri Sport

Settimana bianca: consigli su abbigliamento e accessori

25.02.2019 13:58

La settimana bianca è un momento di svago che sempre più famiglie decidono di ritagliarsi durante l’inverno. In molti magari pensano che ad andare in montagna siano soprattutto gli sciatori navigati mentre ormai è abbastanza comune vedere sciatori alle prime armi che amano questi luoghi incantati dov’è la pace e la natura a farla da padrona. È normale ed anche un po’ giusto che chi si avvicina per la prima volta a questi luoghi inizi magari a prendere confidenza con gli sport come lo sci e lo snowboard. Per farlo nella giusta maniera è fondamentale avere un abbigliamento sci di qualità, che si può comprare anche online su siti specializzati come quello di Maxisport.com, che permetta di proteggere dalle temperature basse ma che allo stesso tempo sia comodo per i movimenti. 

 

Consigli pratici per l'abbigliamento da sci

L'abbigliamento neve si caratterizza per la presenza di capi imprescindibili che è doveroso inserire nella propria valigia quando si parte per la settimana bianca quali giacca da sci, pantaloni o tuta e accessori. Le giacche sono rappresentate da tessuti hi-tech traspiranti e impermeabili, con dettagli come cuciture termosaldate che riparano dalla neve lo smartphone e il portafoglio. Uno dei marchi che subito viene in mente, legato al mondo della neve, è Moncler che con i tessuti tecnici di ultima generazione, combinati agli ingredienti iconici legati al marchio, riesce a creare capi dal carattere forte con un pizzico di personalità urbana. Le giacche Moncler vestono da sempre sia grandi che piccini per un week-end sulla neve con stile. Altro marchio che riesce a combinare funzionalità e resistenza nel tempo è rappresentato da Polo Ralph Lauren, che reinventando le classiche collezioni di polo Stadium combina i colori originali con i tessuti più tecnologici.

I pantaloni sono leggeri e caldi, e non più come avveniva in passato con vita bassa e gamba larga. La vita viene alzata anche grazie all'ausilio di bretelle elastiche e regolabili a prova di caduta. I tessuti stretch favoriscono i movimenti durante le discese e non rendono goffa la figura. Tommy Hilfiger con la sua collezione Rossignol x offre per l'uomo una soluzione ottimale da abbinare ad una giacca in contrasto di colore. Alternativa ai pantaloni è la classica salopette, ideale per coloro che hanno un fisico asciutto, rappresenta il capo da sci che più si addice allo sciatore, uomo donna o bambino che sia, anche in momenti di relax mentre prende il sole in terrazza. La ditta Burton leader nel settore dello sci ne offre di diversi modelli colori e fogge.

I colori da adottare

Rispettando i canoni di ricercatezza ed eleganza, la palette dei colori vieta assolutamente quelli chiari quali il bianco e il beige, a meno che non abbiano delle strisce catarifrangenti che permettano di essere visibili, e consiglia l'utilizzo dei colori blu, nero e rosso. Da preferire gli spezzati, ad esempio black e white, che a contrasto con la neve doneranno un tocco di eleganza inconfondibile. Per coloro che non possono proprio fare a meno dei colori sgargianti o fluo si consiglia di completare l'outfitabbinando queste colorazioni agli accessori sci.

Gli accessori

Tra gli accessori dello sciatore si annoverano: i caschetti, gli scarponi, la maschera da sci, i guanti da sci e gli occhiali da sci. Parte degli accessori, non ancora obbligatori ma decisamente indispensabili sono i caschetti, super aerodinamici, con calotte in fibra di carbonio o dal sapore vintage in pelle waterproof; per non parlare delle maschere super tecnologiche con head up display che permettono di visualizzare temperatura e navigazione. Per le maschere ottime soluzioni vengono proposte da Anon.

I guanti svolgono una funzione importante, essi proteggono le mani che sono la parte del corpo maggiormente esposta agli agenti atmosferici. Essi devono essere sia caldi che comodi e possibilmente che vadano bene sia per lo sci che per lo snowboard, con l'interno imbottito e l'esterno in tessuto tecnico, ad esempio il Montana Etip della The North Face.

Per gli scarponi sci la questione è un po' più delicata. Sono preferibili quelli di ultima generazione che sono termoformabili, tramite la pratica del bootfitting, e che dunque permettono di evitare dolori quando si indossano e aumentare il comfort.

Un discorso a parte merita l’abbigliamento invernale montagna dei bambini quando si va sulla neve. spesso i genitori tendono a risparmiare per il fatto che l’utilizzo di questi prodotti è soltanto per un breve periodo a causa della loro crescita. Si tratta di un ragionamento senza alcun dubbio sensato, ma sarebbe comunque il caso di optare per prodotti che siano il più possibile comodi ed efficienti.

Commenti

Terza Categoria - Gli Spartan Boys tornano alla vittoria
Basket | C Gold - Castellaneta è ancora viva, Taranto molla nel finale