Promozione Pugliese

La rinascita di Alessio Giannotta: dall'incidente alla nuova avventura nel Talsano Taranto

Il forte terzino sinistro firma per i biancoverdi: un anno fa fu investito da un'auto pirata nei pressi del Lungomare di Taranto: "Per me è un nuovo trampolino di lancio"

Matteo Schinaia
02.10.2020 00:17

Alessio Giannotta riparte dal Talsano Taranto. Il terzino sinistro classe '98 è ufficialmente un calciatore biancoverde ed è già tra i disponibili per la prima gara di campionato in casa del Leverano.

Quella di Alessio è una storia di passione e rinascita. Passione per uno sport, il calcio, che gli ha regalato già stagioni importanti come quelle al Real Metapontino, al Picerno, alla Gelbison, al Taranto (con cui ha collezionato 4 presenze in serie D) e poi ancora a Policoro e Montescaglioso. Ma anche di rinascita perché a calcio, Alessio, rischiava di non giocarci più ed invece si ritrova pronto per una nuova stimolante avventura.

E' trascorso, infatti, quasi un anno da quel 10 ottobre 2019 in cui un'auto pirata lo ha investito nei pressi del Lungomare di Taranto: la corsa in ospedale, escoriazioni, contusioni e ferite su tutto il corpo. Poi la lenta riabilitazione ed ora la chiamata del direttore generale Domenico Pellegrini.

"Sono qui perché per me Talsano è un nuovo trampolino di lancio - commenta Giannotta - e sono felice che dirigenza e mister abbiano pensato a me. La presenza di Pettinicchio è stata importante per la mia scelta, è un punto di riferimento, un uomo che ha masticato calcio".

Nell'amichevole del giovedì, vittoria dei biancoverdi per 1-0 contro il Lizzano: "Prima gara con i miei compagni, l'abbiamo giocata a viso aperto come è giusto fare in questi test. E' un bel gruppo e speriamo di poter cominciare al meglio il campionato, partendo proprio dalla prima a Leverano".

 

Commenti

Eccellenza Pugliese 2020/21
Medita Festival, Premio dei Due Mari 2020 ad Amii Stewart