Taranto F.c. News

Taranto, Lanzolla: "Dobbiamo commettere meno errori possibili, avendo un risultato a disposizione. Futuro? Restare qui è la mia priorità"

a cura di Massimiliano Fina

17.05.2019 19:47

Ph. Anna Verriello

Due giorni alla finale playoff contro il Cerignola, in un “Monterisi” tutto esaurito, pronto a caricare gli ofantini. Ai microfoni di Tuttosporttaranto.com, il difensore Nicola Lanzolla ha parlato del prossimo incontro dei rossoblù. Qualche considerazione anche sul bilancio stagionale e sul suo futuro. Queste le sue dichirazioni:

BITONTO - "E' stata  una partita difficile, sapevamo di incontrare una squadra molto importante. Siamo partiti bene, i primi 20' li abbiamo chiusi. Quando hai due risultati a disposizione è un'arma a doppio taglio, però noi siamo stati bravi a partire bene".

CERIGNOLA - "Partita fondamentale, la stiamo preparando come tutte le altre. E' l'ultima partita dando il 1000x1000. Rispettiamo il Cerignola ma non abbiamo paura di nessuno. Dobbiamo commettere meno errori avendo un risultato a disposizione. Bisogna star tranquilli, partire bene anche perchè abbiamo 90' più eventuali supplementari".

CRITERI RIPESCAGGIO - "A prescindere dal ripescaggio, noi dobbiamo andar lì a vincere la partita. Siam sicuri che il Taranto ha tutte le carte in regola per farlo. 

BILANCIO STAGIONALE - "Bilancio positivo, anche noi abbiamo perso poche partite durante l'anno. Davanti a noi abbiamo trovato una squadra fortissima che ha vinto tutte le partite. Cosa è mancato lontano dallo Iacovone? In qualche partite è mancata la determinazione, potevamo far meglio però ormai è andata. Ci teniamo tanto a far bene domenica e vogliamo dedicare la vittoria ai tifosi e alla società che non ci fa mancare nulla. A livello di crescita è stato importantissimo, giocare a Taranto non è giocare nelle altre piazze. Ringrazio il mister in quanto è un tecnico molto preparato e farà una grande carriera perchè sia a livello umano che di campo è eccezionale e molto preparata".

FORZA - "Sicuramente il gruppo e sono contento di averne fatto parte. Ho legato con tutti ma un po' di più con Salatino che stimo tantissimo".

FUTURO - "Chi direbbe no al Taranto, ora voglio solo pensare a vincere questa finale e da martedì al futuro. Restare qui è la mia priorità".

 

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Champions League 18-19: è sfida totale tra Klopp e Pochettino