Promozione Pugliese

Ascoli Satriano e Ginosa, quasi un'amichevole

Buona prova di diversi juniores ginosini schierati in campo dal tecnico Pizzulli

23.04.2018 20:34

ASCOLI SATRIANO - GINOSA  4-1

 

ASCOLI SATRIANO: Laccetti, Pontone, Monaco (1’ st Gallo), Ciccarelli, Monopoli, Pignatelli (1’ st Grieco), Lobozzo, Di Lauro, Montingelli (29’ st Ricucci), Troisi (1’ st Di Reda), De Carolis. A disp.: Stango. All. Ricucci

GINOSA: Larocca, Mongelli, Masciulli, F. D’Angelo, Romeo, D. D’Angelo, Novario, Egitto, Lomagistro (26’ st Caserta), Giampetruzzi, Dettoli. A disp.: Facilla. All. Pizzulli

ARBITRO: Giorgia Cacciapaglia di Bari (Assistenti: Federico Favilla e Davide Vigliotta di Foggia).

RETI: pt 30” e 29’ De Carolis, 21’ Ciccarelli; st 8’ Gallo, 44’ Egitto (G).

 

ASCOLI SATRIANO – In un clima quasi estivo, nell’ultima di campionato, Ascoli Satriano e Ginosa danno vita ad un match quasi amichevole, viste le poche motivazioni di entrambe le compagini (jonici già salvi e foggiani retrocessi). Da sottolineare la buona prova di diversi juniores ginosini schierati in campo dal tecnico Pizzulli, per l’assenza di diversi titolari che non hanno risposto alla convocazione per motivi ancora da chiarire. Gara archiviata già nella prima frazione, con i padroni di casa avanti di tre reti. Pronti via e dopo appena trenta secondi i dauni sbloccano il risultato grazie a De Carolis, abile a raccogliere una verticalizzazione e beffare Larocca in uscita. Il raddoppio giunge al 21’ quando, sugli sviluppi di un angolo, Ciccarelli svetta indisturbato in area infilando alle spalle dell’estremo difensore ospite. Il Ginosa cerca di reagire ma al 29’ capitola per la terza volta: De Carolis intercetta sottomisura una conclusione maligna dal limite di Lobozzo ed insacca per la doppietta personale. La ripresa vede i padroni di casa gestire con ordine il risultato, mentre i biancazzurri tentano una reazione d’orgoglio quantomeno per onorare l’impegno e non sfigurare. Al 2’ Egitto, con una bella azione personale, entra in area dalla sinistra e serve al centro un pallone invitante non finalizzato dagli avanti ginosini, grazie anche al tempestivo intervento della retroguardia locale che si salva fortunosamente. Passato il pericolo, l’Ascoli Satriano riordina le idee ed all’8’ cala il poker grazie al neo entrato Gallo che semina il panico in area ospite e, da distanza ravvicinata, aiutato anche da qualche rimpallo, infila nel sacco. Il Ginosa non ci sta ed al 13’ Egitto verticalizza per Lomagistro il quale, da distanza ravvicinata, incrocia con un diagonale velenoso che esalta i riflessi di Laccetti. I padroni di casa tirano i remi in barca ed i biancazzurri iniziano a premere alla ricerca almeno di un gol. Il premio di consolazione con la rete della bandiera giunge al 44’ quando Egitto, grazie ad una bella azione personale, buca la difesa foggiana ed infila Laccetti in uscita. Al triplice fischio, poi, scatta il “rompete le righe”, con il Ginosa che si da appuntamento alla prossima stagione per una nuova avventura in Promozione.

 

                                                                                               Domenico Ranaldo

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Palmieri: "Finiamo questo campionato non nel migliore dei modi..."
Altro stop per I Tritons, vincono gli Embers di Foggia