Taranto F.c. News

Cazzarò e Miale: "Unico obiettivo: vincere i play-off"

di Massimiliano Fina

10.05.2018 19:13

In vista del prossimo appuntamento importante quest’oggi sono intervenuti ai microfoni l’allenatore Michele Cazzarò e il capitano Claudio Miale per suonare la carica: la compagine jonica affronterà in trasferta l’Altamura nella semifinale play-off.

Cazzarò: "Domenica sarà una partita come tutte le altre, una partita secca che si disputerà su 90 o 120 minuti. C'è tutto da giocare, con serenità, personalità, coraggio, con la giusta testa, senza ansia e bisogna cercare di vincere: noi abbiamo solo questo risultato. Non dobbiamo andare in avanti a testa bassa, ma bisogna essere intelligenti quando attacchiamo. Loro sono forti, l’Altamura è una squadra organizzata che gioca a calcio, sarà sicuramente una partita a viso aperto. Dobbiamo stare attenti a non scoprirci troppo. Noi abbiamo cinque cambi e avremo tempo per farli. Queste sono partite dove riesci a tirare fuori tutto quello che hai dentro e ad esprimere le migliori prestazioni. Vincere i playoff è l'unico obiettivo che noi abbiamo. Questi ragazzi hanno fatto qualcosa di incredibile, 18 partite 42 punti, c'è solo da fare i complimenti".

Miale: "Queste partite si giocano con la giusta intensità mentale, si cercherà di curare ogni minimo dettaglio. Ci vuole la giusta concentrazione. L'Altamura ha dimostrato di meritare il terzo posto: sarà un avversario di livello con una rosa altamente competitiva, ma io ho fiducia nei miei compagni. Il nostro obiettivo da dicembre era arrivare primi nel girone di ritorno, ora il nostro obiettivo è battere l'Altamura. Noi vogliamo vincere i play-off: noi ci crediamo. Cercheremo di enfatizzare i loro difetti e diminuire i loro pregi, dobbiamo avere la stessa personalità che abbiamo quando giochiamo in casa, con atteggiamenti migliori rispetto a quelli avuti nelle sconfitte esterne con le grandi squadre, riducendo all’osso gli errori. Dal punto di vista extra calcistico con i compagni, lo staff e la società c'è empatia, ci teniamo allo stesso modo per noi stessi e per la maglia, ma soprattutto la caratteristica principale è la professionalità. Quando siamo entrati in campo, non abbiamo mai fatto calcoli, domenica ce la dobbiamo giocare da subito in base alle nostre caratteristiche. I tifosi? Mi auguro che siano il più possibile, vederli fisicamente mi stimola, anche perché loro soffrono più di noi”.

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Taranto, tutti a disposizione di mister Cazzarò
A Taranto i CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI DI CANOTTAGGIO, CANOA E KAYAK