Taranto F.c. News

Taranto, verso il Picerno. Snodo fondamentale per gli ionici

Il tecnico Laterza non avrà Sposito e Diaz ma recupera Gonzalez

20.02.2021 13:48

A cura di Enrico Losito

Uno snodo importante anzi, per certi versi, fondamentale nel cammino degli uomini di Laterza che domani allo Iacovone affronteranno il Picerno nella gara di cartello della prima giornata di ritorno del girone. Per Marsili e compagni un test probante per confermare le ambizioni di vertice nel torneo contro una formazione “camaleontica” come il Picerno: squadra capace di giocare da capolista imponendo il proprio gioco ma di soffrire da “provinciale” giocando di spada come in occasione della trasferta di Casarano. Il tecnico ionico Laterza non avrà a disposizione l’attaccante Diaz per squalifica e il portiere Sposito per infortunio ma recupera Gonzalez che, invece, ha scontato il turno di stop. In prospettiva il trainer rossoblu avrà abile e arruolabile Vincenzo Corvino: la punta in settimana è tornata ad allenarsi in gruppo e potrebbe scendere in campo dai primi di marzo. Malgrado questo il diesse Francesco Montervino resta vigile sul mercato: calda la pista che conduce all’attaccante Christian Silenzi (classe 1997) della Cittanovese, formazione militante nel campionato di serie D girone I. Per quanto concerne la formazione da mandare in campo, l’undici anti-Picerno potrebbe essere il seguente: Cizkowsky in porta, in difesa Boccia, Guastamacchia, Gonzalez (o Rizzo) e Ferrara; in mediana Marsili e Diaby; in avanti Guaita, Tissone e Falcone a supportare Abayian terminale offensivo più avanzato. Il tecnico Laterza nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match è stato chiaro sugli avversari: “sono temibili anche in trasferta per il modo in cui riescono ad approcciare la gara riuscendo spesso a segnare nei primi minuti; del resto hanno un organico di livello. Oltre ai tre punti queste gare sono importanti per la spinta in più che possono fornirti a livello psicologico per il proseguo del torneo. Dai miei ragazzi voglio furore agonistico quando dovremo recuperare palla e raziocinio quando gestiremo noi il possesso. Tissone? E’ stato un rischio che mi sono assunto con lo staff nel metterlo subito in campo per permetterli di trovare subito la migliore condizione. Sono sicuro che darà tanto alla squadra”.

QUI PICERNO. Un’alea di mistero circonda la formazione lucana con qualche spiffero che trapela: indiscrezioni fondate oppure mera pretattica?! Ufficialmente tutti abili e arruolabili nel team di Ginestra ma scavando “trapelano”   i dubbi su Nossa e Dettori non al meglio e sul recupero di Stasi, anch’egli non proprio al top della condizione unitamente ad alcuni under. Un’ipotesi di formazione della squadra di Ginestra, modulata sul 3-5-2 potrebbe essere il seguente: Giuliani; Ligorio, Nossa, Girasole; Stasi, Pitarresi, Dettori, Origlia, Oyewale; Esposito e Albadoro, quest’ultimo in ballottaggio con Iadaresta.  

Commenti

Continua il processo di partecipazione avviato dall'amministrazione Melucci che porterà al progetto "Taranto 2022"
Giochi Olimpici Tokyo 2021, la forza di un sogno