Pallavolo Maschile

Prisma Volley, la struttura societaria

23.07.2020 16:11

In vista del prossimo Campionato di Pallavolo Serie A2 Maschile Credem Banca, la Prisma Taranto Volley ha costruito un organigramma Societario di notevole spessore sportivo, professionale ed umano.

Ad affiancare il Presidente Tonio Bongiovanni ci saranno figure storiche e nuove collaborazioni: Elisabetta Zelatore in qualità di vice Presidente, Antonio Laforgia nel ruolo di direttore generale, il noto avv. Raffaele di Ponzio, quale consigliere d’amministrazione e lo stimato ed apprezzato dott. Mario Tagarelli, in qualità di responsabile dell’area economico-fiscale del club.

La società potrà avvalersi della preziosa collaborazione di Stefano De Luca, ex Presidente della Fipav Taranto, che ricoprirà la carica di Segretario Generale del club: ad affiancarlo, negli incarichi di Segreteria, ci saranno Felice Pagano – responsabile –, Vittorio Pagano, Vincenzo Franciosa e Francesco Chiaradia, collaboratori storici della società.

L’area marketing si avvarrà della figura professionale di Umberto Boschi, stimato esperto nel settore pubblicitario.

Il comparto legato alle pubbliche relazioni sarà curato da un gruppo di lavoro composto da Francesco Ripa, Giuseppe Bongiovanni, Virgilio Pantile e Alfredo D’Angiulli: personalità già con consolidata esperienza nel mondo del volley e delle attività sociali, che hanno messo la loro esperienza a disposizione del sodalizio ionico.

Preziosa anche la collaborazione di Ciro Spagnulo, che si occuperà insieme a Carmelo Sindaco e Gaetano Tortorella del comparto logistico: costoro, per tanti anni, hanno svolto un lavoro prezioso e silenzioso a favore delle squadre di Pallavolo che si sono avvicendate in terra tarantina.

A tutti i componenti societari il presidente Tonio Bongiovanni augura buon lavoro nella convinzione che i valori condivisi dello sport e della eticità dello stesso possano rappresentare – attraverso la quotidiana azione di tutta la struttura Societaria – un positivo esempio per tutti gli sportivi della città di Taranto, del territorio ionico e per l’intera comunità.

Commenti

Mercato: Un ritorno dal Brindisi per il Savoia
Coronavirus: Il bollettino della nazione del 23 luglio. +82 malati, 10 morti e 306 casi