Boxe

La Quero-Chiloiro organizza la quinta tappa del criterium giovanile

30.05.2019 08:22

La quinta tappa del criterium giovanile si è svolta domenica 26 maggio al Palafiom di Taranto, grazie all'organizzazione approntata dalla Quero-Chiloiro che, a causa del meteo incerto, ha dovuto spostare in un luogo coperto la manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere presso i Giardini Virgilio di viale Magna Grecia. Ai bambini che fanno i loro primi passi nel mondo della noble art, si voleva infatti dare la possibilità di trascorrere del tempo all'aria aperta, coadiuvando l'impegno sportivo, il gioco e lo svago, così portando anche alla città un positivo esempio di vita sana e sportiva.

Il 5^ criterium è stato la tappa decisiva dell'attività giovanile 2019 perché le classificazioni dei piccoli atleti che hanno partecipato alle gare sono valevoli per la qualificazione alla Coppa Italia giovanile che si terrà dal 21 al 23 giugno. A occuparsi dell'organizzazione del criterium è stato il tecnico Cataldo Quero, il quale ricopre il ruolo di responsabile federale del settore giovanile per il Comitato di Puglia e Basilicata e con la sua società si presenta un pilastro di questo fiorente settore, del quale la Quero-Chiloiro è Campione d'Italia in carica dopo gli altri primi posti del 2013, 2014 e 2017.

“Il settore giovanile è di vitale importanza per uno sport come il pugilato”, commenta Cataldo Quero, “e la Quero-Chiloiro è sempre presente in questo ambito nel quale crede molto, come dimostrano i risultati di questo fiorente settore dal quale sono nati tanti pugili di alto spessore, non per ultimo Mimmo Attolino, che ha fatto il suo debutto da professionista dopo una lunga carriera dilettantistica che è partita proprio dal giovanile”.

Hanno partecipato alle classificazioni per la Coppa Italia molti piccoli atleti della Quero-Chiloiro: nei cuccioli, che vanno dai 5 ai 7 anni, si sono distinti Samuele Giosa con la sua medaglia di bronzo e Giovanni Cardellicchio; nei cangurini, dagli 8 ai 9 anni, sono arrivati primi George Caforio e Michele Stasolla, hanno gareggiato inoltre Simone Intermite e Vincenzo Di Corcia, Marco Mortillaro e Mattia Buzzacchino. Per la categoria dei canguri, 10-11 anni, il terzo posto è stato di Luca Intermite e Christian Tursi, si sono esibiti poi Martina Sportillo e Christian Tursi, Francesco Ancona e Alessandro Seconda, Francesco Albano e Nicola Cesarano. Infine, nella categoria allievi che va dai 12 ai 13 anni, Giuseppe Morelli e Pieluca Carelli sono arrivati secondi, Carlo Cafarelli e Alessio De Vito sono arrivati terzi, con belle prestazioni hanno gareggiato Claudia Mongelli e Antonio Dellinoci, Massimiliano Intini e Vito Giannattasio.

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Campioni nel Salento, al via la sesta edizione