Basket Maschile

Basket M 1a Divisione: Vittoria al fotofinish per la TDG Castellaneta

04.06.2019 12:07

Inizia come meglio non poteva la finale playoff del Girone C di Prima Divisione. La Casatta TDG Castellaneta supera sul proprio campo il Mar.Lu Bari, con il punteggio finale di 62-58.

Davanti ad una grande cornice di pubblico si materializza la classica finale, con tutti i suoi gli ingredienti: tensione, nervi, paura, sofferenza, sudore. Partita tirata, ostica, in cui sono gli uomini di Basile a farla da padrone per larghi tratti, per poi cedere sotto i colpi di un Castellaneta brava a gettare il cuore oltre l'ostacolo, strappando di fatto gara-1 all'avversario e ottenendo un successo che vale oro.

L'avvio di match è di marca ospite, Capurso a segno per il 3-5 al 3'. Castellaneta ci mette più del previsto per sbloccarsi, poi crea un miniparziale di 6-0 con i punti da sotto di De Gioia e la tripla di Resta. Tocca quindi ad Alecci mantenere le distanze nel prosieguo, 12-7 al 7'. Il finale di primo quarto riserva però brutte sorprese: Traversa, Lorusso e Capurso infilano un break di 2-11 tra triple e viaggi in lunetta, risultato capovolto al 10', 14-18. Al 13' le triple di De Feo e Scarati fissano il punteggio sul 17-21, dunque arriva il momento dei canestri nel pitturato: Picaro e Capurso scrivono il 21-26 al 15'. Castellaneta litiga continuamente con il canestro ma con insistenza riesce a trovare linfa dalle mani di Antonio De Gioia, che permette di risalire sul 27-30. Ma a tempo praticamente scaduto arriva la bomba di Traversa, sei lunghezze di distacco alla pausa lunga.

 

Al rientro dagli spogliatoi arriva il parziale che potrebbe di fatto indirizzare il match in favore dei baresi: 2-10, in cui Capurso trasforma in oro ogni pallone e fa volare i suoi sul +11 (29-40). Castellaneta non è ancora vinta, lo dimostra con i punti dalla media di Alecci, cui si aggiunge Resta ai liberi. Lentamente e faticosamente i gialloneri risalgono, prima con Scarati dal perimetro, poi nuovamente Alecci in appoggio al vetro. Al 28' gap quasi colmato (41-45), ci pensa ancora De Feo a fissare il 43-49 alla terza sirena. Ma ormai Castellaneta è in striscia, il quarto finale registra un break (7-1) culminato nella tripla di Resta per il 50 pari. Bari risponde dalla lunetta sfruttando il bonus (51-54) ma non trova più la via del canestro. Resta punisce ancora dall'arco, poi Giuseppe De Gioia segna dall'angolo il canestro che fa tornare Castellaneta avanti dopo un'eternità, per la gioia dell'intero PalaTifo. La tripla di Lorusso sovverte ancora le sorti, ma il sofferto finale vedrà Bari fallire a più riprese le azioni offensive. La freddezza dalla lunetta di Resta e Scarati permetterà di far tirare un sospiro di sollievo a tutti i presenti. Castellaneta vince sul 62-58. 1-0, ora a Bari per provare a chiudere subito la serie.

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Futsal: Gli ingegneri si confermano e vincono la Pro Cup