Taranto F.c. News

Giordano: "Giocare soprattutto allo Iacovone dà sempre una carica in più"

a cura di Massimiliano Fina

20.12.2018 12:40

Ultima giornata del girone di andata del Girone H del Campionato di Serie D: domenica allo Iacovone si affrontano Taranto e Sorrento, ai nostri microfoni è intervenuto il portiere dei campani Daniele Giordano classe 1991, ex del Taranto.

Domenica contro un Taranto che punta alla promozione diretta: come si affrontano gare di questo tipo e che Sorrento vedremo?

“Sicuramente si vedrà un Sorrento concentrato dall’inizio fino alla fine della gara. Per noi è una gara molto importante e daremo il massimo. Giocare soprattutto lì con il Taranto allo Iacovone dà sempre una carica in più. Cercheremo di mettercela tutta per far si che la partita vada nel verso giusto”.

Come sta andando la stagione a livello personale? E perché hai scelto Sorrento?

“A livello personale, sono arrivato a Sorrento da dieci giorni, insieme a Sasà D’Alterio. Ho scelto Sorrento perché mi è parso un ambiente solido, serio e cercavo una situazione del genere. A livello calcistico siamo una squadra che punta alla salvezza e credo che con l’organico che abbiamo non avremo problemi a salvarci”.

Quale è il tuo stato di forma attuale? Quale giocatore del Taranto potrebbe impensierirti maggiormente?

“Io sto bene anche se sono rientrato da poco e sto fermo da fine stagione scorsa. Del Taranto non c’è un singolo giocatore, penso che la corazzata del Taranto sia fatta da giocatori importanti che sono forti sia individualmente che come squadra, bisogna stare attenti fino alla fine. Se dovessi scegliere un giocatore: D’Agostino, perché ha delle sue giocate singole non da Serie D”.

Sei un ex rossoblu: che emozioni proverai nel tornare allo Iacovone e che ricordi hai di quella stagione?

“Ricordi di Taranto sicuramente bellissimi. Purtroppo quella stagione non finì in un modo buono, perché perdemmo la semifinale col Fondi. Ritornare a Taranto e soprattutto allo Iacovone dà sempre emozioni forti, anche l’anno scorso da avversario con il Gragnano. Giocare allo Iacovone è una cosa bella ed emozionante soprattutto per chi ha vissuto Taranto come giocatore”.

Commenti

Taranto: Ingaggiato il portiere australiano West Astuti
Corim Città di Taranto, il regalo di Natale arriva in anticipo: prova gagliarda e col Conversano è 2-2