Taranto F.c.

Antonio Giunta: 'Taranto? Altalena d'allenatori non fa bene'

Il tecnico a Tutto Sport Taranto: 'Spero di vedere tante tarantine ripescate'

02.06.2020 19:03

DI ALESSIO PETRALLA

Nonostante la ripresa delle seri professionistiche è alle porte regna ancora tanta incertezza nel mondo del calcio dilettantistico come conferma e spiega, a Tutto Sport Taranto, l’appassionato tecnico Antonio Giunta: “Per quanto riguarda il primo posto nel girone H della serie D se l’è aggiudicato la più forte, vale a dire il Bitonto. Il Foggia, però, era a meno uno e se la sarebbe giocata. Questione retrocessioni? In questo caso il discorso è differente visto che molte squadre, a gennaio, si erano rinforzate con calciatori che hanno avuto solo tre, quattro partite a disposizione per mettersi in mostra. Mi dispiace per il Nardò che si troverebbe in Eccellenza anche se credo che con i vari ripescaggi si ritroveranno in D. Molte compagini non si iscriveranno”.

IL TARANTO: “Inizialmente il Taranto era la super favorita del girone: la rosa costruita aveva due calciatori per ruolo molto forti. Era la Juventus del girone H ma poi qualcosa è andato storto. Sapevo di qualche maretta accaduta a Fasano in coppa: ma ovviamente non entro in merito. Poi, anche con la gestione Panarelli qualcosa è andato storto: ad esempio non mi aspettavo il fatto che mandassero via D’agostino con l’allenatore tarantino che accettava ciò senza grosse recriminazioni. Sento parlare di rinnovi di gente che non ha fatto poi così bene. Da settembre prossimo sarei ripartito con Panarelli che nel complesso, comunque, ha gestito bene la situazione ed era preparato. Non capisco perché cambiare se richiamare sempre il medesimo allenatore: quest’altalena fa solo male. Mi auguro che il settore giovanile continui così dando la possibilità ai tecnici, che tanto bene hanno fatto”.

PRIMA CATEGORIA/B: “In questo girone c’era bagarre e tante buone squadre tra cui il Talsano che aveva un organico importante così come il Massafra: leggevo che i giallorossi sono pronti per tentare la via del ripescaggio in Promozione. Ne sarei davvero felice. Mi auguro di vedere quante più squadre tarantine promosse in estate perché ci sono piazze gloriose. La stessa cosa vale per il Grottaglie…”.

GIUNTA: “Vorrei ripartire spostandomi dal tarantino: se dovessi avere contatti con gente seria non avrei problemi a buttarmi in una nuova avventura. In carriera qualche risultato l’ho ottenuto. Purtroppo siamo in tanti a voler lavorare ma spero che dai prossimi mesi si scelga con maggiore meritocrazia perché per allenare non si deve pagare…”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Coronavirus: Il bollettino nazionale del 2 giugno. -1474 malati e 55 morti
Antonio Croce: 'Partite tra amici si e serie D sospesa: una cosa assurda'