Ippica

ZINGARO DEI RUM RITROVA IL SUCCESSO

TARANTO – IPPODROMO PAOLO VI Resoconto di 17 settembre 2018

19.09.2018 00:22

Clou per i tre anni alle prese sulla breve nella riunione di corse di lunedì all’ippodromo Paolo VI. Centrava il successo Zingaro Dei Rum, grazie anche ad una bella intuizione tattica di Cosimo Fiore, che attaccava severamente Zorba And Glory dopo mezzo giro senza lasciarlo rifiatare dopo che aveva speso un 27.4 nei primi 400 metri per respingere il favorito Zerozerosette Gar. Una volta al comando, Zingaro Dei Rum, amministrava le proprie energie sino ai 200 finali quando accelerava e chiudeva la pratica definitivamente. Alle sue spalle uno stoico Zerozerosette Gar rimontava e batteva Zorba And Glory per la seconda piazza. Il tempo totale di Zingaro Dei Rum era di 1.13.7.

Non solo il centrale per Cosimo Fiore e Giovanni Petraroli, in quanto si affermavano, nelle vesti di driver e proprietario, anche nella prova sul miglio con partenza con i nastri riservata anch’essa ai tre anni. Zambesi si metteva in evidenza precedendo Zeno Lans e Zoe Gams, rifinendo il tutto in 1.15.5, mentre terminava solo quarto l’atteso Zil Down Slide Sm, vittima di un errore ma mai incisivo.

In apertura di pomeriggio Ananas Jet bissava una recente vittoria, imponendosi all’ottima media di 1.17.1 sul doppio chilometro nelle mani di Vincenzo Villani, che batteva nettamente Abracadabra Effe. Nell’altra prova riservata ai puledri portava a casa il successo Antony Leone, al debutto in carriera, con in sediolo Vincenzo Luongo trottando i due giri di pista in un tondo 1.19.0.

Nella corsa gentlemen, falcidiata dai ritiri, Toy Di Poggio sfruttava la sua dimestichezza nello schema per assumere il comando e respingere ogni tentativo della penalizzata Trinacria Font. L’allievo di Giuseppe Marseglia completava il percorso in 1.16.6.

Anche Vostok riusciva ad affermarsi dopo una serie di piazzamenti. L’allievo di Marco Esposito sfruttava una serie di varchi interni e sprintava con azione superiore in retta d’arrivo prevalendo su Very Di Celo e Very Star, completando il miglio al nuovo record di 1.14.4. Nella prova di minima per i tre anni non deludeva Zagabria Top, da netta favorita con Ciro De Cristofaro, che metteva tutti d’accordo nel tratto conclusivo rimontando la fuggitiva Zebra Match e concludendo in 1.17.7.

Omar Tufano  

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Taranto, rientrati in gruppo Pelliccia e Salatino
Nuovi ingressi nel settore giovanile del Matera Calcio