Basket Maschile

Basket - C Silver, Gara-1 sorride alle squadre ioniche

A cura di Manuel Costella

16.04.2018 02:23

 Un momento di Taranto - Manfredonia / Foto Aurelio Castellaneta

 

 

 

 

 

Sette camicie da sudare per il Cus Jonico, che per avere la meglio su Manfredonia deve aspettare la seconda parte di gara. Al PalaFiom inizio shock per Taranto, costretto fin da subito a subire il gioco e i canestri dei viaggianti (2-7). L'inerzia sembra cambiare in occasione del pareggio (11-11 con Giovara da lontano), i sipontini tornano a martellare con Rubbera dalla media e chiudono avanti alla prima sirena (18-25), vantaggio confermato anche nel prosieguo, stavolta sul +10 al 14'. I locali provano a scuotersi ma le forzature offensive non pagano, costringendo ad inseguire anche dopo la pausa lunga, cui si giunge dopo i punti di Giovara (34-43). Caricasole pretende ed ottiene un altro piglio al rientro: subito il 9-0 che ristabilisce l'equilibrio, poi i rossoblu mettono anche la testa avanti con Fernandez, i dauni rimangono in scia grazie a Jonikas nel pitturato, e all'alba dell'ultima frazione la partita è ancora tutta da scrivere (54-52). Fanelli prova ad allargare la forbice con il siluro del +8, poi l'attacco degli ionici si inceppa e Manfredonia è ancora lì, ad un solo possesso di distanza (63-62 al 37'). Situazione identica quando manca un solo giro di lancette al termine: animi roventi, Vorzillo fuori per cinque falli e tecnico alla panchina foggiana, che di fatto permettono a Fernandez di mettere in ghiaccio la contesa, sugellando la sua grande prestazione e la vittoria di Taranto con la schiacciata del 77-68.
Cus con un piede e mezzo in.. Serie C, ma servirà confermarsi in terra garganica, dove si prospetta una più che rovente gara-2 per la compagine del presidente Cosenza.
I migliori: Fanelli 12, Veccari 17, Giovara 18, Fernandez 23+13Rb (Taranto); Jonikas 16, Rubbera 23, Vorzillo 10+11Rb (Manfredonia)

 

Exploit Castellaneta! Sotto l'incitamento di più di un centinaio di sostenitori accorsi al PalaPiccinni, la Valentino Basket si impone nettamente su Altamura. Dopo il buon avvio (7-15) i biancorossi subiscono l'immediato ritorno della Libertas, che grazie ai suoi esterni ricuce lo strappo dall'arco impattando al 10' sul pari 16. Le due squadre si esprimono meglio nella fase difensiva, secondo quarto avanti piano ed equilibrio fino alle bombe di Resta e Moliterni per il nuovo allungo (23-30 al 17'). Ospiti che mantengono nervi saldi (nonostante la gran mole di falli accumulata) e vantaggio, allungando con Buono per il +10 all'intervallo (28-38). Tira e molla anche nella ripresa, i padroni di casa le provano tutte per rientrare, ma i viaggianti amministrano con intelligenza segnando anche i canestri del massimo vantaggio (40-55 al 26'). Nel quarto conclusivo, i locali provano fermare le scorribande avversarie, anche con modi poco ortodossi, raggiungendo il bonus in un amen, invito a nozze per i palleggiatori valentiniani. Il risultato è ancora in bilico (55-64), la VBC gioca col cronometro e, mentre Barozzi esce per limite di falli, salgono in cattedra Fontaine (prestazione magistrale per lo svedese) e Buono, che imprimono la spallata decisiva prima della chiusura affidata a Sakalas sul 64 a 71.
Partita di grande spessore da parte della formazione di coach Leale, che ribalta il fattore campo, avendo ora la possibilità di chiudere la serie già giovedì sera in Gara-2 al PalaTifo.
I migliori: Radovic 10, Vignola 12, Barozzi 13, De Bartolo 14 (Altamura); Resta 10, Buono 12+13Rb, 28+10Rb (Castellaneta)

 

Prima domenica di post-season, di seguito i risultati:

 

PLAYOFF

Monopoli - Monteroni 64-68

Ceglie - Ruvo 97-95 dts

Altamura - Castellaneta 61-74

Francavilla - Ostuni 75-60

 

PLAYOUT

Vieste - Santeramo 56-85

Taranto - Manfredonia 77-68

 

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Pu.Ma. Trading Taranto, ora la salvezza è più vicina
Promozione, gir.B 29a giornata: gioia Sava, Talsano buon pari con l'Ugento