Taranto F.c.

Nardò: Il tecnico Taurino, 'Dobbiamo mantenere i piedi per terra'

23.11.2018 12:32

Il Nardò è, al momento, la vera e propria sorpresa di questo affascinante girone H della serie D. Il team neretino, con tante assenze importanti e vari giovani di spessore tra i titolari si trova, dopo dodici partite saldamente in zona play off e domenica sfiderà, in casa, il Taranto in un derby molto sentito dalla tifoseria granata come conferma il tecnico Roberto Taurino: "Devo dire che i tifosi ci sono stati sempre vicini anche nei momenti più altalenanti della stagione. Quello neretino è un ambiente caldo che arriva a questo derby molto sentito, con tanto entusiasmo. Però, non dobbiamo staccare i piedi da terra...".

-Parliamo del Nardò e delle possibili assenze per domenica:

"Allora, Cassano lo abbiamo perso da tempo mentre Molinari, Prinari e Mingiano sono in forte dubbio. Li devo valutare fino alla fine. Inoltre, non potrò schierare la punta Keyrmateng che è stato appiedato dal giudice sportivo. Comunque, i ragazzi che sono a disposizione stanno tutti molto bene e chi è fuori sta lavorando tantissimo per recuperare".

-Domenica arriva il Taranto, sulla carta una delle big del raggruppamento. Qual è il suo pensiero sugli ionici?

"Sono sicuro che troveremo un Taranto arrabbiato e che giocherà con il coltello tra i denti per i due pareggi rimediati con Altamura e Gelbison. Si tratta di una formazione costruita per vincere con una rosa ampia e tanti elementi di qualità".

-Come si immagina questo derby?

"Dovremo farci trovare pronti e giocare con tanta aggressività che è una delle nostre caratteristiche. Sulla carta alla vigilia questa classifica non ci apparteneva: ci fa godere ma dobbiamo restare umili".

Commenti

Eccellenza: l'Avetrana di scena a Terlizzi per mettere fine ai quattro pareggi di fila
“16 ANNI DI MONDOROSSOBLU’.IT”: DOMANI, VENERDI’ 23 LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO. CI SARA’ ANCHE IL PRESIDENTE GIOVE