Taranto F.c. News

Taranto, Panarelli: "Non mi dimenticherò mai una roba del genere. Mi scuso con la città"

a cura di Massimiliano Fina

19.05.2019 19:00

Ph. Taranto F.C. 1927

Dopo la sconfitta col Cerignola, l'allenatore del Taranto Luigi Panarelli è intervenuto in sala stampa, queste le sue dichiarazioni:

"Uno può perdere ma non in questo modo. La partita più importante dell'anno la vieni a giocare in questo modo qui, indipendentemente dai sistemi di gioco e da tutto non va bene. Avevo chiesto di congedarci in maniera diversa, abbiamo rovinato tutto ciò che di buono abbiamo fatto. Non me la sento di offendere nessuno, io ho vissuto la mia vita di prepotenza, con carattere e umiltà. Non mi perdono tutto questo, io sono il capo di questa squadra quindi i rimproveri vanno prima al sottoscritto, a cominciare da me stesso prenderei a calci tutti. Mi ricordo un'intervista che fece Lippi, che disse prenderei a calci tutti a cominciare da me. La finale si carica da sola, abbiamo perso tutti. Da questa stagione si potevano trarre tanti benefici, uscire in questa maniera e per questo mi vergogno. Mi scuso con la città e la tifoseria. I ragazzi ci tenevano tantissimo, io non dimenticherò mai una roba del genere, le partite vanno perse in maniera diversa. Vedevo i ragazzi impauriti, dovevamo avere fame. Io mi vergogno di andare dal presidente e parlare di una mia riconferma".

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Taranto, Montella: "Noi non abbandoniamo la strada del ripescaggio, faremo di tutto"