Taranto F.c.

Brindisi: Leon Merito, 'Troveremo un Taranto voglioso di riscatto'

Il centrocampista a Tutto Sport Taranto: 'I rossoblù sono una grande squadra allenati da un bravissimo tecnico'

28.10.2020 15:54

Sarà un derby strano quello che domenica si giocherà allo “Iacovone” di Taranto tra gli ionici e il Brindisi: di fatto le due formazioni si sfideranno, per ottenere tre punti pesanti, in religioso silenzio vista l’assenza forzata del pubblico. A presentare la comunque affascinante sfida, a Tutto Sport Taranto, è l’espertissimo centrocampista colombiano, da quattro stagioni al Brindisi, Leon Merito: “A dire il vero mi aspettavo questo grande avvio visto che siamo stati protagonisti di un ottimo ritiro in cui abbiamo avuto modo di fare gruppo dall’inizio. Siamo uniti e si vede dai primi risultati. Anche a Fasano, nonostante il ko, siamo stati protagonisti di parecchi aspetti positivi. La squadra ha ancora margini di miglioramento”.

IL PUBBLICO: “L’assenza di pubblico è uno svantaggio enorme visto il grande appoggio che danno. Come per noi del Brindisi lo è anche per le altre formazioni. Il calcio senza supporters non è calcio. Stiamo cercando di non farci prendere dallo sconforto pensando solo a fare risultato e fare il nostro lavoro al meglio”.

IACOVONE VUOTO: “Vedere gli stadi vuoti rappresenta un peccato per tutto il calcio soprattutto per le grandi piazze. Domenica doveva essere un grande spettacolo anche perché è un derby di cartello che sarà giocato con gli spalti vuoti”.

IL TARANTO: “E’ una grande squadra come del resto ogni anno. Gli ionici meritano tanto. Ritroverò due ex compagni fortissimi vale a dire Matute e Alfageme con cui vi ho giocato ad Acireale. Del resto Taranto i calciatori forti li porta sempre. I rossoblù sono allenati da un grande allenatore e sono sicuro che faranno una buonissima annata. Il problema è quello dell’equilibrio che per me è alla base di tutto: nelle grandi piazze ci si deprime al primo ko o ci si esalta dopo dei successi. Non dev’essere così. In quei casi bisogna essere bravi a restare tutti uniti”.

LA GARA: “Quella di domenica è una partita che si prepara da se. Un match di cartello. Dopo aver seguito le ultime indicazioni dell’allenatore mi aspetto una sfida equilibrata. Noi, siamo partiti bene e siamo concentrati loro invece saranno più riposati non avendo giocato domenica. Vengono dal ko con il Sorrento dopo una partita dominata e perciò vorranno riscattarsi”.

MERITO: “Sto benissimo: per me è il quarto anno in riva all’Adriatico e mi sto trovando bene. Sto vivendo un anno importanti con un grande gruppo. Inoltre, pur non giocando tantissimo dato che nella mia posizione gioca un under, rientro nei piani dell’allenatore. Sono intelligente e maturo e so che quando ci sarà bisogno di me mi farò trovare pronto”.

Si ringraziano:

Commenti

"Trofeo F.I.S.R. Apulia Memorial Nicola Calò": due ori, un argento e due bronzi per il Pattinaggio Artistico Taranto
Pallacanestro, i campionati regionali slittano a gennaio 2021