Taranto F.c.

AZ Picerno, Iadaresta: 'Taranto difesa fortissima, sarà stimolante provare a sfatare questo tabù'

Il forte attaccante dei lucani a TST: 'E' vero sono stato vicino al Taranto'

19.02.2021 15:28

DI ALESSIO PETRALLA

Nella stagione condizionata dal Covid la serie D/H continua e domenica prossima propone lo scontro di vertice tra Taranto e AZ Picerno che il bomber dei lucani, Pasquale Iadaresta presenta a Tutto Sport Taranto: “E’ un anno molto particolare e con mille imprevisti. La questione Covid, i rinvii, il calendario che cambia e l’assenza di pubblico stanno condizionando un po’ tutto. Però dobbiamo accontentarci ed essere felici perché si sta continuando a giocare”.

L’AZ PICERNO: “Siamo un’ottima squadra e le aspettative sono alte. Nell’ultimo periodo qualche pareggio di troppo ha rallentato il nostro cammino. Resta un campionato equilibrato in cui si fa fatica a capire chi potrebbe vincerlo. Già stare in alta classifica e giocarselo è un grande risultato. Le ambizioni sono alte”.

PREPARAZIONE: “Prepariamo la sfida di Taranto con tanto entusiasmo. Ha sempre il suo fascino ed è una bella gara da giocare: da brividi. E’ sempre affascinante sfidare gli ionici. Oltre che di tecnica e tattica si vive anche di emozioni e sarà un peccato non giocarla con il pubblico. Non vedo l’ora”.

IL TARANTO: “Ho seguito con attenzione il Taranto: si tratta di una squadra tosta, attenta e allenata da un buon tecnico. Compagine difficile da affrontare. I rossoblù fanno della solidità la loro forza. Mi aspetto una gara tosta e frizzante visti i tanti calciatori forti in campo. Spero in un bell’incontro”.

LE INSIDIE: “Come detto i tarantini fanno della solidità il loro punto di forza. Hanno una difesa fortissima e quindi sarà avvincente e stimolante provare a sfatare questo tabù. Si sfidano due grandi squadre e questo match arriva nel momento giusto per entrambe per provare a dare continuità”.

MERCATO: “E’ vero sono stato vicino al Taranto sia nella fase iniziale della stagione che a dicembre. Per il Covid e alcune questioni familiari l’accordo non è andato in porto: si poteva fare. Il club ionico era realmente interessato. Sono rimasto a Picerno in cui sto bene e ho trovato un bel gruppo: sono felice”.

IL CAMPIONATO: “A differenza degli anni passati è più equilibrato: sicuramente sarebbe stato meglio senza stop e turni infrasettimanali che stanno rendendo tutto più difficile. I valori sono alti visti i tanti calciatori forti presenti. Ci sono circa dieci squadre nel giro di sette, otto punti come capita normalmente ad inizio stagione e non a metà. Le idee più chiare le avremo tra qualche giornata. Una cosa è certa: nessuna partita è scontata e facile”.

Si ringraziano:

Commenti

Serie D/H: Gli arbitri della 18a giornata
Giochi Olimpici Tokyo 2021, la forza di un sogno