Calcio estero

Seconda sorpresa consecutiva: Lozano stende la Germania [VIDEO]

a cura di Massimiliano Fina

18.06.2018 01:31

Si è appena conclusa la quarta giornata di questi Mondiali che continuano a regalarci forti emozioni come il successo sorprendente del Messico ai danni della Germania. La Serbia ha battuto la Costa Rica con il gioiello di Kolarov, mentre il Brasile dopo la perla di Coutinho viene raggiunto dalla Svizzera a inizio secondo tempo.

Germania 0-1 Messico

Nella partita d'esordio del Girone F di questi Campionati del Mondo giocati a Mosca allo stadio Luzhniki, la Germania è stata sconfitta per 1-0 dal Messico, decisivo il gol al 35' della prima frazione di gioco di Lozano che ha infilato Neuer dopo un'azione in contropiede del Chicharito che ha servito l’attaccante del Psv. Nei restanti 55 minuti la squadra di Loew ha prodotto un lungo assedio che però non ho prodotto il colpo del pareggio. La Germania ha imitato così Argentina e Francia, che da detentori del titolo nel 1990 e nel 2002 furono sconfitti alla prima partita del Mondiale.

Costa Rica 0-1 Serbia

Un prodigio di Alexander Kolarov dopo 10 minuti del secondo tempo ha permesso alla Serbia di superare con il minimo scarto la Costa Rica. I sudamericani hanno sprecato una ghiotta occasione nel primo tempo per poter passare in vantaggio, ma Gonzalez ha sparato alto con la testa sugli sviluppi da calcio d’angolo.

Brasile 1-1 Svizzera

Dopo Argentina e Germania anche un'altra delle grandi favorite per la vittoria finale, il Brasile, stecca alla prima dei Mondiali. Illusa da una prodezza nel primo tempo di Coutinho, la formazione verdeoro si fa raggiungere nella ripresa dagli elvetici grazie a Zuber al 5’ della ripresa . Nel finale i sudamericani hanno ripetutamente mancato il gol-vittoria, per merito di un’ottima Svizzera ben messa in campo.

Girone E: Serbia 3, Svizzera e Brasile 1, Costa Rica 0

Girone F: Messico 3, Germania 0, domani alle 14 Svezia-Corea del Sud

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Ancona: "Orgogliosi di essere secondi in Italia. Sapio? Un grande professionista"
Giovani Rossoblu, una meravigliosa conferma: Mimmo Martemucci