UG Manduria

Manduria: il DT della scuola calcio, Giuseppe Pastorelli

Ufficio Stampa Manduria

09.08.2020 09:41

A stretto contatto con il direttore Fabrizio Mastrovito, all’interno della scuola calcio UG Manduria Sport, ci sarà il Professor Giuseppe Pastorelli che ricoprirà il ruolo, fondamentale, di direttore tecnico. Un ritorno in biancoverde gradito a tutti, quello del Professore, che può essere definito un pilastro del calcio Manduriano il quale definisce “vita” il calcio giovanile. Mister Pastorelli, classe 59 e laureato in scienze motorie, ha decenni e decenni di esperienza sul territorio, ha scritto pagine importanti sulla panchina del Manduria sia con la prima squadra (campionato 2002/03 sfiorò la promozione in C2 da subentrante) che con la juniores (approdo alla fase nazionale). Ha ottenuto risultati importanti alla direzione tecnica del settore giovanile del Taranto, valorizzando diversi giovani, e soprattutto al Martina dove ha avuto modo di giocarsi le finali nazionali. L’ultima esperienza su una panchina è quella dell’Avetrana, in Eccellenza, nella stagione 2018/19. Un persona importante nell’ambito sportivo messapico che potrà portare solo beneficio al progetto scuola calcio fortemente voluto dal presidente Palmisano. Queste le parole del Prof. Pastorelli:

“Sono contento di ritornare nella sfera calcistica dell’UG Manduria dove ho trovato colleghi e dirigenti che hanno sposato le mie idee nell’ambito dell’insegnamento di base. La prima cosa sarà quella di far collaborare con noi gente dalla professionalità spiccata. Tecnici in grado di saper lavorare con i bambini e i ragazzi, capaci di insegnar loro l’educazione sportiva ma anche la disciplina, bravi nel far crescere i piccoli atleti attraverso il divertimento. Cureremo diverse fasce di età a cominciare dai Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini e in fine gli Esordienti ai quali inizieremo ad infondere le prime nozioni di tattica calcistica. Abbiamo individuato già le strutture, punto fondamentale per iniziare con il piede giusto, idonee al lavoro. Spazi adeguati dove i ragazzi possano godersi le ore di sport in modo libero. Il nostro operato sarà rivolto anche ai genitori che avranno le loro attenzioni per una giusta gestione dei ragazzi, una maggiore consapevolezza delle capacità dei propri figli ed una migliore educazione sportiva. La nostra scuola calcio avrà il compito di far crescere i ragazzi a 360 gradi, cercheremo di valorizzare tutti senza considerare i bambini una semplice quota mensile. Il mio desiderio è quello di riunire tutte le scuole calcio del territorio sotto un'unica maglia, quella dell’Ug Manduria. Per chiudere vorrei ribadire a tutti quale è il mio concetto di scuola calcio, ciò che secondo me va applicato e che metteremo in atto nella scuola calcio dell’UG Manduria Sport ovvero considerare l’aspetto educativo che il calcio riassume in sé dove educare non significa né ammaestrare, né allevare ma promuovere valori umani. Il gioco del calcio che trasmettiamo è una attività ideale per l'acquisizione di abiti morali come l'obbedienza, il rispetto, l'onore, il dominio di sé, l' umiltà, la lealtà e l'amicizia anche con chi è meno bravo. Questi mi sembrano obiettivi educativi che possono aiutare i giovani a diventare uomini, prima ancora che calciatori”

Commenti

Martina: Un centrocampista iberico per Puzzulli
Mercato: Il Corato riconferma un attaccante di spessore