1a Categoria

Prima Categoria: Manduria, carpe diem

a cura di Fabrizio Izzo

30.11.2018 19:09

Immagine ZaccagniDa brividi il match al vertice tra Manduria e Matino. I messapici, terzi in classifica ma con una partita in meno, ripongono in questa gara molte speranze per potersi avvicinare alla vetta della classifica. Partita difficile e delicata ma comunque alla portata dei biancoverdi che stanno vivendo un momento di forma molto buono e la prestazione di ieri, nel turno di andata dei sedicesimi di finale di Coppa contro il Veglie, ne e’ la conferma. Manduria spigliato che sta giocando un buon calcio e dove spiccano quelle individualita’ in grado di poter risolvere le partite. La rosa a disposizione di mister Lippolis, seppur non ampissima nei numeri, e’ di un livello tecnico-tattico elevato e sembra piu’ che adeguata per il girone di riferimento. Ci sono giocatori di esperienza ma anche degli under di prospettiva che il tecnico di Castellaneta sta facendo giocare sistematicamente ottenendo risposte positive da ognuno. Attualmente la classifica recita: Matino 23 punti (primo) e Manduria 18 punti (terzo), cinque lunghezze di differenza che in caso di vittoria dei padroni di casa si ridurrebbero a due e addirittura vincendo la gara di recupero contro il Sanarica proietterebbero i biancoverdi al vertice. Carpe diem, un occasione da non perdere, il Manduria deve dare tutto se stesso per fare bottino pieno, prendere i tre punti domenica contro la capolista significherebbe fare il pieno di autostima facilitando il cammino in un campionato che appare nettamente alla portata. Il Matino in trasferta non ha mai perso, su 5 gare ne ha vinte 3 e pareggiate 2 (nell’ultima trasferta ha impattato 0 a 0 contro il Veglie secondo in classifica), ha la seconda difesa del campionato con 8 goal subiti e un attacco prolifico che ha messo a segno ben 22 reti con Elia e l’esperto Alessandri’ come migliori marcatori. Massima attenzione dunque al reparto offensivo avversario cercando di sfruttare ogni minima defaillance della difesa per inseguire una vittoria importantissima. Assente per squalifica Romano, nel Matino, e Castellaneta nel Manduria che inoltre dovra’ fare i conti con alcuni acciaccati come Margarito e Arcadio sui quali si sta lavorando per un recupero in extremis. Appuntamento quindi a domenica pomeriggio allo stadio Camassa di Sava, ancora una volta in campo neutro, per assistere ad un incontro che si preannuncia equilibrato e non pronosticabile, si affrontano due delle squadre piu’ attrezzate del girone candidate alla vittoria finale. Arbitrera' il sig. Michele De Pinto della sezione di Bari.

Queste le parole di mister Lippolis: “Domenica riceviamo il Matino, la capolista. Ho tanto rispetto per gli avversari, una bella squadra allenata da una persona esperta ma non ho nessun timore. Stiamo attraversando un buon momento, in settimana stiamo lavorando tanto e bene sia sul piano atletico che tattico, la squadra si sta esprimendo su buonissimi livelli. Tutti hanno lo stesso grado di attenzione e ogni giocatore e’ pronto per giocare le partite sia fisicamente che mentalmente. Grazie a questo riusciamo a sopperire alle assenze perche’ chi subentra e’ pronto e da il massimo. Credo che la performance offerta contro il Veglie in Coppa sia la dimostrazione del nostro momento di forma. Anche dal punto di vista under ho difficoltà nello scegliere perche’ gli elementi a disposizione sono di valore e sempre disponibili e per questo voglio ringraziare mister De Bartolo, allenatore della Juniores, per il lavoro che sta svolgendo con i ragazzi, sempre disponibili e atleticamente preparati. Contro il Matino giocheremo come sappiamo fare, avendo in mente il solo obiettivo di vincere la partita. Abbiamo raggiunto una certa maturita’ nell’affrontare le partite, abbiamo quell’equilibrio mentale e quella consapevolezza dei nostri mezzi che non ci porta ad essere frenetici e ansiosi nel trovare subito il goal. Noi sappiamo che giocando in un certo modo, su certi livelli, la rete prima o poi arriva. Domenica e’ una partita importante ma non decisiva, siamo ancora all’undicesima giornata. Certo vincere contro il Matino sarebbe un iniezione di fiducia incredibile e sinceramente non ho preso in considerazione un risultato diverso dai tre punti. Qualora non dovesse andare questo senso abbiamo le spalle larghe per sopportare e ricominciare nuovamente, cosi’ come abbiamo fatto nelle altre occasioni. Sono convinto che domenica, nonostante non si giochi nel nostro stadio, ci saranno comunque tanti tifosi, coloro che ci spingono sempre e comunque e che ringrazio tantissimo per il sostegno che ci danno,la loro incitazione ci da sempre qualcosa in piu’.”

Commenti

Volley C/F: Vibrotek, Bruno 'Ora dobbiamo uscire gli attributi'
Talsano: Un giovane attaccante alla corte di Frascella